Rifiuti nocivi nel Petrolchimico, il Prefetto dispone il sequestro di un'area

mercoledì 15 novembre 2017
Sigilli a un'area di 30 ettari di proprietà di una società già nei guai per fallimento.

Sequestro nel Petrolchimico ieri mattina. Su disposizione del Prefetto Valenti, è stata sequestrata un’area sita all’interno del Petrolchimico di Brindisi di circa 30 ettari. Sul posto, per il sopralluogo, si sono recati i tecnici dell'Arpa e del Noe di Lecce. La ragione è la presenza di numerosi sacchi e fusti contenenti  rifiuti potenzialmente nocivi.La zona è di proprietà di una società attualmente in curatela fallimentare. 

Successivi approfondimenti saranno affettuati dall'Arpa. 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
15/12/2017
Il 29enne scoperto dal fiuto dei cani antidroga. Ai ...
Cronaca
15/12/2017
L'uomo, ex marito della vittima, era già stato denunciato per gli stessi reati. I ...
Cronaca
14/12/2017
La donna è stata sorpresa a rubare prodotti per l'igiene intima nel centro ...
Cronaca
11/12/2017
 Operazione delle Gdf, l'auto fermata sulla ...
Sabato 19 agosto a Lecce, in piazza Libertini. “Best of Soul”, l'imperdibile tour di Mario Biondi, fa ...