Rifiuti nocivi nel Petrolchimico, il Prefetto dispone il sequestro di un'area

mercoledì 15 novembre 2017
Sigilli a un'area di 30 ettari di proprietà di una società già nei guai per fallimento.

Sequestro nel Petrolchimico ieri mattina. Su disposizione del Prefetto Valenti, è stata sequestrata un’area sita all’interno del Petrolchimico di Brindisi di circa 30 ettari. Sul posto, per il sopralluogo, si sono recati i tecnici dell'Arpa e del Noe di Lecce. La ragione è la presenza di numerosi sacchi e fusti contenenti  rifiuti potenzialmente nocivi.La zona è di proprietà di una società attualmente in curatela fallimentare. 

Successivi approfondimenti saranno affettuati dall'Arpa. 

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
06/09/2018
 Dopo una lunga trattativa, i sindacati riescono a ...
Ambiente
03/09/2018
Attività di contrasto contro le violazioni ambientali: proprietari costretti alla ...
Ambiente
27/07/2018
 Durante il vertice a Washington si parlerà del ...
Ambiente
25/07/2018
 Secondo i dati del monitoraggio di Arpa, è aumentata la concentrazione ...
Giovedì 10 maggio con Gianfranco Berardi, attore non vedente, e Gabriella Casolari. Al Teatro Comunale di ...