Omicidio Scu a Latiano, dopo 13 anni arrestato killer

lunedì 11 settembre 2017
L'agguato mortale il giorno dei Sepolcri del 2004: un commando freddò in strada Francesco Di Coste ferendo una passante. 

Uccise il rivale a colpi di pistola per un regolamento di conti all'interno della Scu: è finito in manette dopo 13 anni il presunto autore dell'omicidio di Francesco di Coste avvenuto a Latiano l'8 aprile del 2004. Vitantonio D'Errico, 49enne di Latiano residente a Santa Susanna è stato arrestato oggi dagli agenti della Squadra Mobile di Brindisi ed in particolare delle specializzate Sezioni dei Reati Contro la Persona e della Criminalità Organizzata e Catturandi, con il coordinamento della Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia di Lecce. Di Coste, già sospettato di appartenere alla Scu secondo le dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia era parte di un sodalizio che si contendeva il controllo del territorio di Latiano con il gruppo criminale di riferimento di D’Errico. La sera dell'8 aprile, mentre si stava celebrando il rito dei Sepolcri, fu raggiunto da un commando armato che lo freddò in strada nei pressi della piazza principale del paese finendo per ferire una passante.

D'Errico è stato arrestato questa mattina mentre continuano le indagini per rintracciare gli altri autori dell'agguato mortale.  

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
20/09/2017
A eseguire l’ordinanza di custodia cautelare in ...
Cronaca
19/09/2017
Il Giudice di Pace di Brindisi ha condannato Ryanair a ...
Cronaca
19/09/2017
Arrestato a Latiano un mesagnese: nel portafogli 4 banconote visibilmente ...
Cronaca
19/09/2017
Gdf in azione a Brindisi, nei guai un imprenditore e un ...
Sabato 19 agosto a Lecce, in piazza Libertini. “Best of Soul”, l'imperdibile tour di Mario Biondi, fa ...