Ecco Eagle, la Regione presenta il terzo gasdotto che approderà in Puglia

giovedì 6 luglio 2017
 Il gasdotto italo-albanese della Falcione prevede l'approdo sulla spiaggia di Lendinuso, in territorio di Torchiarolo. Regione: "Progetto a basso impatto ambientale".

Si chiama Eagle LNG ed è il terzo gasdotto che, per ora solo sulla carta, sta per approdare sulla costa sud-adriatica pugliese. Si tratta di un “interconnector italo-albanese” il cui punto di arrivo è la costa di Lendinuso, marina di Torchiarolo, in territorio di Brindisi ma vicinissimo alla provincia di Lecce.

Il progetto Eagle LNG è compreso nella Rete nazionale dei gasdotti del Ministero dello Sviluppo Economico dal 2013 ed è riconosciuto come infrastruttura strategica (PECI- Project of Energy Community Interest) dall'Unione Europea per l'approvvigionamento di gas. A presentare il “nuovo” gasdotto è lo stesso presidente Michele Emiliano nel corso di una conferenza stampa nella sede della Regione Puglia a Roma insieme a Edmondo Falcione, Presidente “Gruppo Falcione Eagle Lng” titolare del progetto e Fabio Greco, Managing Director della compagnia.

Un progetto evidentemente guardato con favore dalla Regione – a differenza di Tap - che lo definisce così:

“Eagle LNG si fonda su un progetto a basso impatto ambientale, tanto in Albania (nave di rigassificazione ancorata a cinque chilometri da una costa pressoché disabitata e di scarsa rilevanza ambientale), quanto in Italia. L’approdo in Puglia, a sud di Brindisi, è stato individuato a seguito di SIA (Studio di Impatto Ambientale). Il percorso a mare della pipeline non attraversa posidoneti. L'area che potrebbe interessare l'approdo del gasdotto non ricade in aree protette, ha un basso sviluppo urbano ed è prossima alle reti stradali e al punto di connessione con la rete di trasporto di Snam Rete Gas”.

L'approdo di Torchiarolo era stato vagliato inizialmente anche da Tap che poi preferì spostarsi, invece, su San Foca.

Il gasdotto sottomarino di 71 centimetri di diametro che collegherà il terminal in Albania con la rete energetica italiana correrà per 110 km ad una profondità massima di 815 metri. Una volta approdato in Italia i tubi percorreranno altri 18 km dalla spiaggia fino alla rete nazionale ad alta pressione. La capacità del gasdotto è di 10 bcma.

Eagle è il terzo gasdotto che farà arrivare il gas in Italia dai Balcani attraverso le coste salentine: gli altri sono Tap e Igi-Poseidon che dovrebbe approdare a Otranto.

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
09/08/2017
Attività di contrasto dei Carabinieri nella ...
Ambiente
07/08/2017
Due lavoratori licenziati e un danno per l'ambiente: faro ...
Ambiente
27/06/2017
Operazione di polizia marittima nell'aria marina protetta ...
Ambiente
26/04/2017
Premiate con la bandiera verde dai pediatri italiani. Sono 16 in Puglia. Sono due le ...
Sabato 19 agosto a Lecce, in piazza Libertini. “Best of Soul”, l'imperdibile tour di Mario Biondi, fa ...