Minorenni col pollice verde: sorpresi a coltivare 16 piante di marjiuana

venerdì 16 giugno 2017
I due ragazzi sono stati scoperti dai carabinieri. Avevano messo su, in una casa abbandonata di Santa Susanna, una piccola coltivazione di marijuana.

Sono finiti nei guai, per coltivazione di marijuana,  due ragazzi ancora minorenni di Torre Santa Susanna. I carabinieri, nel corso di servizio finalizzato al contrasto dei reati concernenti le sostanza stupefacenti, li hanno tratti in arresto in flagranza  di reato.

I ragazzi, a seguito di una perquisizione domiciliare eseguita presso un’abitazione abbandonata nel centro torrese, sono stati sorpresi a coltivare 16 piante di marijuana di diversa altezza, già fiorite. Inoltre, all’interno della struttura, è stato anche rinvenuto il materiale utile alla coltivazione e al confezionamento della sostanza stupefacente.

Gli arrestati, su disposizione dell'Autorità Giudiziaria, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati presso il centro di prima accoglienza di Monteroni.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
23/10/2017
I carabinieri di Brindisi hanno eseguito un'ordinanza di ...
Cronaca
23/10/2017
I ragazzi, studenti dell'Istituto Giorgi, hanno postato ...
Cronaca
21/10/2017
Le indagini della Guardia di Finanza hanno riguardato due ...
Cronaca
21/10/2017
La Gdf ha verificato la correttezza della circolazione dei ...
Sabato 19 agosto a Lecce, in piazza Libertini. “Best of Soul”, l'imperdibile tour di Mario Biondi, fa ...