Pesca illegale di cetrioli di mare, multa da 3mila euro

mercoledì 7 giugno 2017

L’attività illegale è stata scoperta presso Torre San Gennaro - Marina di Torchiarolo.

Nel corso di un’attività di controllo predisposta lungo la filiera della pesca, i militari della Sezione Polizia Marittima della Capitaneria di Porto - Guardia Costiera di Brindisi hanno individuato a Torre San Gennaro - Marina di Torchiarolo - un pescatore sportivo che aveva prelevato un grosso quantitativo di oloturie (cetrioli di mare) con l’aiuto di un respiratore ad aria.

Al pescatore è stata comminata una multa di 3mila euro mentre il prodotto pescato, circa un quintale di oloturie (cetrioli di mare) e l’attrezzatura impiegata, sono stati sottoposti a sequestro e sottratti quindi alla disponibilità del trasgressore.

Le oloturie, ancora allo stato fresco e vitale, sono state immediatamente reimmesse in mare con l’impiego di una unità navale della Guardia Costiera.

Sempre a Brindisi lo scorso anno la Capitaneria di Porto aveva effettuato un sequestro di sei tonnellate di oloturie dirette in Grecia, dove vengono trasformate per poi essere esportate in oriente.

Il prelievo indiscriminato dei cetrioli di mare costituisce un serio danno per gli ecosistemi marini e per la sopravvivenza degli stock naturali presenti nel Mediterraneo, per cui, l’attenzione della Guardia Costiera nei confronti del fenomeno di prelievo delle oloturie rimane molto alta.

 

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
23/10/2017
I carabinieri di Brindisi hanno eseguito un'ordinanza di ...
Cronaca
23/10/2017
I ragazzi, studenti dell'Istituto Giorgi, hanno postato ...
Cronaca
21/10/2017
Le indagini della Guardia di Finanza hanno riguardato due ...
Cronaca
21/10/2017
La Gdf ha verificato la correttezza della circolazione dei ...
Sabato 19 agosto a Lecce, in piazza Libertini. “Best of Soul”, l'imperdibile tour di Mario Biondi, fa ...