“Capaci di speranza”: a San Pietro gli studenti del De Marco-Valzani per la legalità

lunedì 27 marzo 2017
Ragazzi e ragazze al lavoro per non dimenticare: a 25 anni dalla strage di Capaci, incontro con Don Raffaele Bruno e Matilde Montinaro. Ecco il backstage del video preparato dai ragazzi.

Studenti e studentesse per la legalità oggi a San Pietro Vernotico. Per non dimenticare, a 25 anni dalla strage di Capaci, questo pomeriggio i ragazzi dell’istituto superiore De Marco-Valzani lasciano i banchi di scuola per incontrare i rappresentanti di Libera, Don Raffaele Bruno e un'ospite speciale, Matilde Montinaro, sorella Antonio, morto durante la terribile esplosione che uccise il giudice Falcone, la moglie Francesca Morvillo e i tre agenti della scorta (Antonio Montinaro, Rocco Di Cillo, Vito Schifani).

L'appuntamento è per le 19.30 presso il teatro della parrocchia di San Giovanni Bosco di San Pietro Vernotico, diretta da don Alessandro Mele. In occasione di "Capaci...di speranza", gli studenti hanno preparato anche un video in cui hanno messo a frutto la loro creatività ed il loro impegno per diffondere il valore della legalità tra i più giovani.

Matilde Montinaro, ospite della giornata, è testimone d'eccellenza di quella pagina buia della storia d'Italia. Racconterà ai ragazzi, che all'epoca dei fatti non erano ancora nati, cosa accadde quel 27 marzo, quando morì Falcone insieme alla sua scorta. Antonio Montinaro viaggiava nella prima delle tre auto blindate che riaccompagnavano il magistrato, appena atterrato a Punta Raisi da Roma, a Palermo. L'auto era guidata da Vito Schifani, sul sedile posteriore c'era l'agente Rocco Dicillo (Falcone guidava la Croma bianca che li seguiva, e su cui viaggiava anche la moglie Francesca Morvillo e sul sedile posteriore stava l'autista Giuseppe Costanza). Nell'esplosione, avvenuta sull'Autostrada A29 all'altezza dello svincolo per Capaci, i tre agenti morirono immediatamente, poiché la loro auto fu quella investita con più violenza dalla deflagrazione, tanto da essere sbalzata in un oliveto a più di dieci metri di distanza dal manto stradale. Montinaro aveva 30 anni e lasciava la moglie Tina e due figli.

L’incontro rientra nell’iniziativa “Condotti” che prevede anche altri incontri.

Altri articoli di "Scuola"
Scuola
01/05/2017
Dall’1 al 7 maggio, la 3° Settimana Italiana dell’Insegnante. Ritorna il ...
Scuola
19/04/2017
Il 19 maggio oltre 19mila ragazzi di 74 Istituti ...
Scuola
02/03/2017
Nell’ambito della Giornata mondiale del rene che si ...
Scuola
23/02/2017
Una giornata in compagnia della polizia per sensibilizzare ...
Sabato 19 agosto a Lecce, in piazza Libertini. “Best of Soul”, l'imperdibile tour di Mario Biondi, fa ...