La risonanza magnetica non c’è, obeso indirizzato in un centro per cavalli in Emilia

venerdì 3 marzo 2017

La disavventura di un 32enne scorranese che ha da tempo dolori alla schiena.

Non riesce a lavorare con tranquillità a causa del forte mal di schiena che da tempo lo perseguita. Per questo un cuoco scorranese di 180 chili si è rivolto al comitato per i diritti delle persone obese: vorrebbe fare una risonanza magnetica per accertare le cause del problema.

L’associazione si è rivolto a diverse strutture, tra cui l’ultima nel brindisino che l’ha indirizzato fuori regione, in Emilia: solo un centro veterinario per la diagnostica su animali di grandi dimensioni, come cavalli e bovini potrebbe aiutarlo.

Da qui la denuncia dell’associazione, che lancia un appello affinché si trovi una soluzione per il giovane cuoco.

Altri articoli di "Sanità"
Sanità
04/03/2017
Ciracì (DIT): “Necessarie modifiche, ...
Sanità
24/02/2017
Dal 1° marzo nuove disposizioni per le prestazioni ...
Sanità
22/02/2017
Nel 2016 sono stati trattati circa 930 pazienti di cui 32 ...
Sanità
21/02/2017
 Il progetto, unico nel suo genere, è stato ...
Tre date a luglio allo stadio via del Mare per lo spettacolo firmato da Riccardo Cocciante e David Zard.  Il ...