La risonanza magnetica non c’è, obeso indirizzato in un centro per cavalli in Emilia

venerdì 3 marzo 2017

La disavventura di un 32enne scorranese che ha da tempo dolori alla schiena.

Non riesce a lavorare con tranquillità a causa del forte mal di schiena che da tempo lo perseguita. Per questo un cuoco scorranese di 180 chili si è rivolto al comitato per i diritti delle persone obese: vorrebbe fare una risonanza magnetica per accertare le cause del problema.

L’associazione si è rivolto a diverse strutture, tra cui l’ultima nel brindisino che l’ha indirizzato fuori regione, in Emilia: solo un centro veterinario per la diagnostica su animali di grandi dimensioni, come cavalli e bovini potrebbe aiutarlo.

Da qui la denuncia dell’associazione, che lancia un appello affinché si trovi una soluzione per il giovane cuoco.

Altri articoli di "Sanità"
Sanità
02/02/2018
 I dati della Puglia confermano un aumento della ...
Sanità
04/12/2017
Intervento del nucleo di polizia tributaria a Brindisi: i ...
Sanità
31/10/2017
Saranno inaugurati gli ospedali di comunità a Fasano e Mesagne, rispettivamente il ...
Sanità
30/10/2017
Al XIX congresso nazionale AIOM di Roma si è ...
Giovedì 10 maggio con Gianfranco Berardi, attore non vedente, e Gabriella Casolari. Al Teatro Comunale di ...