In un mese la cassa integrazione ridotta della metà. La Uil: "Sintomo di crisi costante"

sabato 24 settembre 2016

In un mese è quasi dimezzata la cassa integrazione in Puglia: ad agosto 2016 il calo è del 46,9% rispetto al mese precedente.

Il dato è della Uil Puglia: in termini assoluti, con una media di 5.966 lavoratori a tempo pieno coinvolti nella nostra regione nel mese di agosto, le ore di cassa integrazione per interventi ordinari, straordinari e in deroga sono state complessivamente poco più di 1 milione a fronte di 1.9 milione di ore del precedente mese di luglio 2016.

Nel merito, le ore di cassa integrazione ordinaria (cigo) autorizzate in Puglia ad agosto 2016 segnano una flessione di 66.2 punti percentuali su luglio 2016, nonché del 20.5% rispetto ai dodici mesi precedenti. La cassa integrazione straordinaria (cigs), registra sia una riduzione del 82.6% a luglio 2016 e del 75.5% rispetto ad agosto 2015.

Gli interventi in deroga (cigd), passano da circa 29mila ore autorizzate nel mese di luglio a 586mila ore di agosto 2016 (+1.934,9). Invece, ad agosto 2015, le ore erano il 21.7% in più con 748mila autorizzazioni.

“Si tratta di indici – commenta Aldo Pugliese, segretario generale della UIL di Puglia e Bari-Bat – che accompagnati ad una crescita del Pil poco sopra lo zero non possono avere una lettura positiva, ma sono più che altro il sintomo di un sistema economico in costante crisi, in cui le aziende continuano a chiudere e a bruciare posti di lavoro, nonostante gli annunci e gli spot governativi che parlano di ripresa. Inoltre, non bisogna dimenticare il possibile effetto restrittivo dei nuovi criteri di autorizzazione della cassa integrazione statuiti dal Jobs act.  Si pensi, ad esempio - spiega ancora il sindacalista - alla limitazione della durata temporale della cassa ordinaria e di quella straordinaria (con un tetto complessivo di 24 mesi nel quinquennio mobile) o al preoccupante e sensibile aumento del costo dell’ammortizzatore sociale con il significativo rischio che talune aziende optino per la scorciatoia della riduzione del personale”.
Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
07/05/2018
Martedì 8 maggio sit-in contro i ritardi del piano rifiuti in Puglia. Il ...
Economia e lavoro
19/04/2018
L'annuncio della nota pasticceria ha sollevato critiche ...
Economia e lavoro
03/04/2018
Verifiche del NIL Carabinieri e dell'Ispettorato ...
Economia e lavoro
29/03/2018
Nonostante gli appelli, Valtur non rilancia l'attività dei villaggi: licenziamento ...
Giovedì 10 maggio con Gianfranco Berardi, attore non vedente, e Gabriella Casolari. Al Teatro Comunale di ...