Carluccio ai titoli di coda? Luperti l'attacca, D'Attis chiede chiarezza

domenica 18 settembre 2016
L'avventura amministrativa di Angela Carluccio, a circa tre mesi dalle elezioni, è già al capolinea?

Dalle parole di Lino Luperti, consigliere di maggioranza(?) parrebbe proprio di sì.

Luperti ha criticato l'atteggiamento del primo cittadino, partendo dalle parole riservate dalla sindaca ad alcuni esponenti dell'opposizione. Il consigliere è stato tanto duro, politicamente, con Carluccio, che il sospetto di una rottura è più di una sensazione.

«Ho letto con attenzione le dichiarazioni rilasciate dal sindaco alla stampa. Mi dispiace molto: lei ancora oggi fa confusione su come funziona il Consiglio Comunale e le vicissitudini politiche – afferma Luperti, rivolgendosi alla sindaca - Lei dichiara di non essere a conoscenza di quello che è accaduto nell'ultimo Consiglio ma forse non si è resa conto che era tutto concordato dalle forze politiche di maggioranza (compreso il gruppo che fa capo a lei) visto che dopo il mio intervento tutta la maggioranza ha deciso di lasciare l'aula e che nell'ultima conferenza dei capigruppo (dove lei era presente) l'argomento tra forze politiche di maggioranza e opposizione è stato abbondantemente affrontato e superato da tutti. Sicuramente lei vuole prendere le distanze da tutto ciò che è stato la vecchia amministrazione ma dimentica che ha vinto anche grazie agli uomini della passata amministrazione. Oggi si ricorda di chiedere scusa alle forze politiche che la criticano puntualmente, facendo notare tutti i fallimenti accumulati in due mesi e di come sia passato il messaggio che "non si capisce chi è il vero sindaco". Per di più afferma che vuole capire di chi sta con lei. Una cosa va chiarita: lei sta con la maggioranza o con l'opposizione? Per chiudere, caro sindaco, in politica esiste il rispetto delle forze politiche: noi abbiamo perso la principale forza politica della maggioranza solo perché, come tu hai comunicato a tutti noi, "se Impegno Sociale rientra devo rinunciare ai miei assessorati". In politica questa si chiama scorrettezza perché è stato tradito quel documento firmato prima della competizione elettorale. Concludo nell'augurare tanta fortuna al sindaco: oggi capisco che ha deciso di non rispettare in alcun modo la decisione presa dagli elettori il 19 giugno 2016. E di questo prima o poi dovrà dar conto».

A stretto giro di posta, è arrivata la presa di posizione di Mauro D'Attis, consigliere d'opposizione, che chiede chiarezza a Carluccio.

«Le dichiarazioni pubbliche del consigliere Luperti – afferma D'Attis - sanciscono che la sindaco Angela Carluccio non ha più una maggioranza. È una crisi che esiste già dal primo giorno di vita di questa amministrazione. La Carluccio renda pubblico con il dibattito in aula quanto sta accadendo e tutta la maggioranza, o quel che resta, si assuma la responsabilità davanti agli elettori. Brindisi non può continuare in questo stato».
Altri articoli di "Brindisi"
Brindisi
09/12/2019
In occasione dell'intitolazione della piazza antistante il ...
Brindisi
09/12/2019
BRINDISI - Dalle partecipate delle Province ai grandi gruppi privati, come Ilva, ...
Brindisi
08/12/2019
BRINDISI- Si sottrae al controllo dandosi alla fuga, ...
Brindisi
07/12/2019
BRINDISI- Deve espiare 23anni, 2 mesi e 20 giorni di reclusione, per omicidio tentato e ...
BRINDISI - Oggi nel porto di Brindisi è arrivato Babbo Natale: ad accoglierlo tanti bambini e bambine ...