I topi, ora, arrivano anche ai piani alti: "Resistenti alla cattura, ce li troviamo in casa"

sabato 3 settembre 2016
Ennesima segnalazione riguardante la presenza di ratti e affini in città.

Stavolta la denuncia arriva da una donna residente in un nuovo palazzo del Rione Casale.

L'allarme si aggrava ulteriormente poiché il topo è stato trovato fin nel cuore dell'abitazione della donna che è ubicato ai piani alti dell'edificio, di solito esenti da questo tipo di problemi.

Secondo la cittadina, il proliferare di questi animali a Brindisi sarebbe dovuto a un servizio di raccolta della frazione umida dei rifiuti non all'altezza.

Di seguito, la testimonianza della donna.

«Trovare topi e scarafaggi a Brindisi è diventata una cosa normale ma trovarseli in case pulite e in piani alti del rione Casale dovrebbe preoccupare di più visto che sono diventati resistenti ai vari trattamenti  di cattura. 

Questa è la conseguenza di una raccolta di umido in strada vergognosa che ha favorito questo proliferare di animali e che costringe a stare i cittadini ben chiusi nelle case. 

A me e ad altri inquilini di uno stabile nuovo è accaduto di trovare questi grossi animali pur abitando “in quota”. 

Non vedo i brindisini reagire a questo degrado della città  che gradualmente sta peggiorando».
Altri articoli di "Fotonotizia"
Fotonotizia
23/11/2017
Una distesa di uova in riva al mare pronte a schiudersi. Uno spettacolo di rara ...
Fotonotizia
09/08/2017
Il Komandante avvistato mentre scende dalla scaletta dell’aereo a Brindisi. Meta ...
Fotonotizia
03/04/2017
Uno slogan provocatorio ad alto impatto emotivo è quello che da qualche giorno ...
Fotonotizia
20/02/2017
Era a passeggio tra le strade della cittadina tarantina in compagnia della fidanzata ...
Sabato 19 agosto a Lecce, in piazza Libertini. “Best of Soul”, l'imperdibile tour di Mario Biondi, fa ...