Koreja presenta ''Il pasto della tarantola'': omaggio teatrale ai sapori del Salento

mercoledì 31 agosto 2016
I Cantieri Koreja omaggiano il territorio mettendo in scena a Leverano "Il pasto della  tarantola", una degustazione teatrale degli unici e intensi sapori salentini. 

Prosegue ''Del sacro e del profano'', il progetto di Koreja realizzato nell'ottica dei servizi di animazione culturale del SAC Arneo costa dei ginepri .
Mercoledì 31 Agosto presso la Torre Federiciana in Via Vittorio Veneto a Leverano sarà in scena "Il pasto della tarantola", degustazione teatralizzata di prodotti tipici salentini  con la regia di Silvio Panini. 
Gli spettatori ammessi alla degustazione saranno solo 30. L'ingresso al cortile del palazzo comunale in piazza Cesare Battisti è gratuito e la prenotazione è obbligatoria. Sono previste repliche alle ore  19.30, 20.30 e 21.30. 

L'iniziativa prevede un percorso sensoriale che si muove fra teatro, cibo e tecnologia e abbraccia il gusto  profondo della penisola salentina. L'allestimento dello spettacolo è costituito da una serie di postazioni per una degustazione individuale guidata.
Attraverso un ascolto in cuffia le attrici-cameriere accompagneranno lo spettatore alla scoperta dei sapori salentini, specchio e testimonianza della cultura da cui sono nati.
Durante la performance sarà possibile degustare mùscari, scapèce, pomodori secchi sott’olio, africani e vino negroamaro, tutti sapori da cui emerge la luce del Salento e la pietra tenera degli edifici barocchi. Insomma cultura e colture, saperi e sapori del Salento, ricco di tradizione e di futuro.
La particolarità del progetto risiede in una narrazione che non nasce solo dal contributo di artisti professionisti ed esperti del settore delle nuove tecnologie ma vede come protagonisti i cittadini stessi delle comunità interessate che hanno partecipato ai laboratori diretti dagli attori e registi di Koreja.

"Del sacro e del profano" nasce dalla memoria storica e dall'identità culturale, dal legame tra teatro, tecnologie e beni ambientali e culturali.  Tra i suoi obiettivi, il progetto si propone di reinterpretare il patrimonio storico, architettonico e ambientale del Salento per ricostruire la memoria collettiva di quei luoghi e delle storie a essi collegati, individuando percorsi tematici che narrino il territorio. Performances teatrali, urbanexperience e incursioni di video mapping per una narrazione e spettacolarizzazione di beni quali centri storici, torri costiere, beni monumentali di pregio, parchi naturali eccetera.

Il Pasto della Tarantola sarà ancora in scena nell’ambito dello stesso progetto il 2 Settembre a Copertino presso l’ex-Convento delle Clarisse (Via Margherita di Savoia) e il 4 Settembre a Torre Lapillo, Porto Cesareo. In tutte le serate lo spettacolo si replica alle ore 19.30 - 20.30 - 21.30.
Altri articoli di "Enogastronomia"
Enogastronomia
25/09/2017
La nuova edizione è stata curata da Marco Bolasco ...
Enogastronomia
17/08/2017
I prodotti "made in riserva" arrivano in ...
Enogastronomia
13/10/2016
Ottobre “al Vincotto” presso Eataly Bari: aziende salentine protagoniste con ...
Enogastronomia
25/09/2016
Straordinario debutto per il Salice Salentino prodotto ...
Sabato 19 agosto a Lecce, in piazza Libertini. “Best of Soul”, l'imperdibile tour di Mario Biondi, fa ...