Ancora Via del Mare: un progetto 'fantasioso', con gli autobus che marciano sul marciapiede

martedì 30 agosto 2016
C’è proprio qualcosa che non ‘quadra’ nel progetto di riqualificazione di Via Del Mare e nell’organizzazione della sua viabilità.

Pochi giorni fa pubblicammo la foto del percorso pedonale, delimitato da strisce di colore blue (quello che si usa per gli stalli di parcheggio a pagamento, ndr) che, a nostro avviso e stando a quanto ci hanno riferito alcune scuola guida locali interpellate, non aveva alcun senso: il percorso, infatti, era nel mezzo tra la carreggiata da un lato ed i parcheggi a spina di pesce dall’altro. Un po’ singolare, oltre che pericoloso, considerato che le auto che entrano o escono dal parcheggio sono costrette a passare necessariamente dal percorso pedonale stesso. Tuttavia, il comandante della Polizia Municipale Teodoro Nigro smorzò la polemica, rispondendoci che la soluzione adottata aveva “ voluto smorzare i rischi collegati a una situazione, progettualmente intesa e quindi a suo tempo concepita, di promiscuità tra circolazione veicolare e pedonale (un modo molto diplomatico per dire che il progetto è stato realizzato male, ndr). Quest’ultima – disse ancora Nigro - non dispone di marciapiedi adeguati nelle immediate vicinanze degli stalli e, fermo restando che le operazioni di manovra impongono la precedenza assoluta ai pedoni, si è pensato, come in centinaia di aree parcheggio di nuova concezione, di indicare con segnaletica orizzontale complementare il percorso prioritario finalizzato al più diretto e sicuro raggiungimento della banchina, ovvero degli attraversamenti pedonali e quindi dei marciapiedi sicuri”. Crediamo alla buona fede del comandante – non potremo fare diversamente – e nelle sue parole non si poteva non percepire il disagio per un progetto che presenta obiettivamente qualche falla.
La conferma l’abbiamo avuta oggi, con l’ennesima foto, sempre su via Del Mare: quello che vedete dovrebbe essere il marciapiede, considerato che è anche stato mattonato. Ebbene, come si può vedere anche dalla segnaletica verticale presente (un omino sulla destra, un autobus sulla sinistra), il marciapiede ha un doppio utilizzo: per i pedoni da un lato e per il passaggio degli autobus dall’altro. Tralasciando il fatto che, lungo il marciapiedi ci sono delle panchine che, di fatto, interrompono il percorso (per proseguire la passeggiata bisogna fare una sorta di slalom o scavalcarle, ndr), la carreggiata riservata agli autobus è strettissima, è separata con dei semplici paletti dalla zona dei pedoni e non è asfaltata, ma mattonata!!! 
Ci piacerebbe capire, in questo caso, come è stata concepita questa soluzione. Magari, oltre al comandante, sarebbe bene che rispondesse anche il progettista…

Pamela Spinelli



 
Altri articoli di "La foto del giorno"
La foto del giorn..
21/12/2017
 Questa rubrica nasce con l'idea di raccogliere e dare spazio alle vostre immagini. ...
La foto del giorn..
27/11/2016
Questa rubrica nasce con l'idea di raccogliere e dare spazio alle vostre immagini. Le ...
La foto del giorn..
06/10/2016
Questa rubrica nasce con l'idea di raccogliere e dare spazio alle vostre immagini. Le ...
La foto del giorn..
12/09/2016
Questa rubrica nasce con l'idea di raccogliere e dare spazio alle vostre immagini. Le ...
Regione Puglia è Comune di Brindisi quest’anno hanno unito le forze (soprattutti i soldi) per chiudere il ...