Inaugurata la biblioteca "Tommaso Fiore", il sindaco: «Bello vedere così tanti bambini»

domenica 10 aprile 2016
All'inaugurazione della biblioteca "Tommaso Fiore" di Cisternino c'erano le autoirtà locali e vari esponenti del mondo della cultura. 

Riaperto al pubblico lo storico edificio, che ospiterà la nuova struttura appena rimodernata e che torna in pieno possesso della collettività, e dei tanti turisti che vorranno interagire ed apprezzare il patrimonio culturale presente all’interno dei nuovi spazi. La cerimonia di sabato è stata organizzata dall’amministrazione comunale, in collaborazione con l’associazione "Ideando" ed il Presidio del Libro, su idea progettuale della scenografa Anna Fadda. 

«I tanti bambini presenti all’inaugurazione riempiono di orgoglio l’intera comunità di Cisternino». Così il sindaco Donato Baccaro ha voluto salutare tutti i presenti alla manifestazione di sabato sera. «Questa biblioteca, dove ci saranno testimonianze di assoluto valore, anche di cultura locale, sarà un punto di riferimento importante per la nostra comunità e le future generazioni, ma anche per i tanti turisti, italiani e stranieri, che scelgono Cisternino non solo per brevi periodi di vacanza, ma ormai come propria residenza. Tutti troveranno - sottolinea Baccaro - un ambiente accogliente ed adeguato, anche con postazioni Internet, per soddisfare le esigenze di ciascun utente». 

I lavori di ristrutturazione, per la biblioteca “Tommaso Fiore” sono stati finanziati attraverso dei fondi provenienti dal Gal Valle D’Itria. «È importante ricercare attraverso la sinergia con altri enti i finanziamenti necessari per realizzare strutture che possano permettere alla nostra comunità – conclude Baccaro - di crescere in ogni ambito: sociale, turistico e culturale». 

Presente alla cerimonia di sabato sera il presidente del Gal Valle D‘Itria, Franco Ancona. «Il recupero di questi bene e la fruizione dei cittadini costituiscono uno dei punti di forza del nostro Gal. Quanto avvenuto a Cisterino, ha un valore ancora maggiore: la biblioteca-dichiara il presidente Ancona- è sempre un luogo del sapere e dove si formano le nuove generazioni». 

Sono state diverse le testimonianze per sottolineare l’importanza dell’evento. «Sono soddisfatta della partecipazione da parte della comunità cistranese: questo conferma che la biblioteca è uno dei contenitori culturali - afferma l’assessore alla cultura del Comune di Cisternino, Caterina Loparco - più importanti presenti sul nostro territorio. La nuova organizzazione degli spazi della struttura permetterà una migliore fruibilità degli interni, oltre alla possibilità di realizzare diverse attività anche in contemporanea. Spero che in futuro le attività che verranno svolte in questa struttura dall'amministrazione comunale e dalle associazioni presenti sul territorio possano anche riavvicinare, coloro che hanno perso la passione per la lettura, con il piacere di leggere un buon libro in uno degli immobili più caratteristici del nostro paese».
Altri articoli di "Cultura"
Cultura
27/10/2020
Si dice che l'animo umano sia naturalmente propenso alla ...
Cultura
28/08/2020
Ieri, a Campi Salentina (LE), nell'ambito delle ...
Cultura
13/06/2020
PUGLIA - Varato, come riferito dall’Agenzia regionale ...
Cultura
02/06/2020
74 anni fa gli italiani votarono, oltre al referendum che determinò la nascita ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...