Referendum e trivelle, Emiliano bacchetta Renzi: “Ascolta chi ha i capelli bianchi”

martedì 5 aprile 2016

Duro intervento del governatore pugliese contro il premier sul tema del referendum: diverse stilettate, con critiche allo stile di gestione delle relazioni interne e della partecipazione alle scelte politiche.

Duro intervento nell’assemblea Pd di ieri da parte del governatore pugliese, Michele Emiliano, al premier Matteo Renzi, dopo che quest’ultimo aveva sottolineato la legittimità dell’astensione al prossimo referendum sulle trivellazioni. 

Il presidente pugliese, sostenitore del sì al referendum, ha ricordato come Renzi evitando il dialogo nelle sedi opportune abbia costretto le Regioni ad una soluzione alternativa: “Era così complicato evitare il referendum parlandone, Matteo? O c’era qualcosa in quel ministero, al Mise, quando io e Marcello Pittella abbiamo chiesto di incontrare il governo, che impediva questa discussione?”.

Emiliano ha bacchettato Renzi anche sulla “leggerezza” con cui avrebbe parlato della magistratura e sull’idea che il referendum sia “uno spreco di energia” e “faccia licenziare le persone”: “Sai che è una bugia”  ha puntualizzato rivendicando di aver sostenuto il segretario del Pd nella sua campagna congressuale e di non negarne i pregi. Poi l’ennesima stilettata: “Il segretario deve la cortesia di ascoltare anche qualcuno che ha i capelli bianchi, che perde tempo a studiare, che si interessa delle cose”.

Il governatore si è detto sicuro della onestà personale di Renzi, ma ha concluso: “Siamo in grado di andare avanti senza avere la sfiducia reciproca come elemento fondante delle nostre relazioni? Le Regioni italiane te lo hanno voluto dire con un referendum, fai in modo che non accada mai più”. 

 

Qui l’intervento integrale. 

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
06/07/2020
Il Forum Ambiente, Salute e Sviluppo chiede chiarezza sulla ...
Ambiente
05/07/2020
SALENTO - È allarme per le polveri sottili dell'ex ...
Ambiente
04/07/2020
“Negli ultimi mesi, una media di una calamità ...
Ambiente
04/07/2020
L’area parcheggio a servizio della Riserva di Torre ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...