Cig e mobilità in deroga: in arrivo 7 milioni per chiudere il 2015

venerdì 15 gennaio 2016
Quasi otto milioni di euro sono in arrivo nelle casse della Regione Puglia per pagare la cassa integrazione e la mobiità in deroga del 2015.

E' stato firmato ieri a Roma, infatti, il decreto del Ministero del Lavoro e del Ministero delle Finanze che stabilisce la ripartizione delle risorse da destinare alle Regioni che ne hanno fatto richiesta. Tra queste c'è anche la Puglia che aveva necessità di reperire subito 7.924.045 euro per chiudere il 2015 e dare una boccata d'ossigeno ai lavoratori in attesa dell'indennità.

Si tratta di un onere complessivo di 433.200.489 euro, posto a carico del Fondo Sociale per l'Occupazione e la Formazione. Questo provvedimento, con il quale si chiude l'esercizio dell'anno 2015, è stato adottato con circa quattro mesi di anticipo rispetto a quello dello scorso anno concernente la medesima finalità riferita al 2014 e, di conseguenza, consente a chi è in attesa del pagamento di poterlo ricevere più rapidamente.

Il punto resta il 2016 per il quale ad oggi non ci sono risorse. Quindi, sebbene gli ammortizzatori sociali in deroga per il nuovo anno siano stati rifinanziati, è presumibile che comportino ancora attesa da parte dei lavoratori. Da gennaio, inoltre, sono in vigore le nuove norme: la cassa integrazione in deroga non potrà essere concessa per più di tre, la mobilità in deroga per più di quattro. 
Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
30/11/2020
Gli organismi preposti sono a caccia di furbetti del reddito di cittadinanza. La deputata ...
Economia e lavoro
25/11/2020
Una delegazione della Confcommercio della provincia di ...
Economia e lavoro
18/11/2020
Massima attenzione alle condizioni di difficoltà dei ...
Economia e lavoro
14/11/2020
L'obbligo di catene o di copertoni invernali a scatenato ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...