"Sicura-mente... Insieme": la sicurezza tra i banchi di scuola nell'istituto comprensivo Sant'Elia-Commenda

martedì 8 dicembre 2015
“Sicura-mente… Insieme”: si chiama così il progetto di educazione alla legalità che, inserito nel Pof (Piano dell’Offerta Formativa) 2015-2016 della Scuola, prende avvio presso l’istituto comprensivo Sant’Elia-Commenda di Brindisi. 

Promosso e organizzato in collaborazione con la Polizia di Stato, il progetto  è rivolto agli alunni della scuola secondaria di primo grado ma nasce dall’esigenza di promuovere sin da piccoli (sono programmati anche interventi per i bambini della  scuola dell’infanzia e della scuola  primaria) la cultura della sicurezza propria e degli altri, nonché della salute come stato di benessere psicofisico generale. Parlare, infatti, di sicurezza nella scuola vuol dire acquisire buone abitudini e corretti comportamenti, prendere coscienza degli atteggiamenti scorretti e imparare a gestire le emergenze. 

Il percorso di cittadinanza attiva, salute e sicurezza, comincia snodandosi in due appuntamenti. Venerdì 11 dicembre, infatti, un primo incontro si terrà con le classi prime e lunedì 21 dicembre un secondo incontro si svolgerà con le classi seconde e terze. Nel corso di entrambi, che  avranno luogo presso la scuola sita in via Mantegna 23 a partire dalle 9, e ai quali, oltre ai docenti, sono invitati a partecipare anche i genitori,  è previsto un intervento degli agenti della Polizia Postale, della Polizia sezione minori, delle Unità Cinofile e degli artificieri che affronteranno insieme con gli alunni le tematiche riguardanti diversi argomenti di importanza civica e sociale: bullismo e cyberbullismo; diritto penale dei minori; uso di sostanze stupefacenti; uso dei fuochi di artificio. 

«Il progetto ‘Sicura-mente… Insieme’ - dichiara la dirigente, Lucia Portolano - assume grande rilevanza nel contesto scolastico, perché è proprio nelle aule, nel costante rapporto con i docenti e con i compagni che gli alunni scoprono l’importanza delle regole e l’esercizio della cittadinanza attiva. L’intento è appunto quello di innescare un processo di consapevolezza negli alunni del nostro istituto che li induca a riflettere sul seguente concetto chiave: rispettare le regole e agire nella legalità conviene a tutti».

Diverse, quindi, sono le iniziative in programma, al centro di questo cammino verso la sicurezza e la legalità, lungo il quale scuola, famiglia e forze dell’ordine lavoreranno in team. 
Altri articoli di "Scuola"
Scuola
12/01/2021
Si è conclusa la quarta giornata di screening anti ...
Scuola
09/01/2021
“Come ho già detto, sostengo l’immediata ...
Scuola
05/01/2021
BRINDISI - Partirà il 7 gennaio lo screening ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...