Riorganizzazione della Sanitaservice, la Uil: «Cedere a pressioni e interessi ha generato una situazione ingovernabile»

domenica 11 ottobre 2015
La riorganizzazione subita dal personale della Sanitaservice, società in house dell'Asl di Brindisi, ha prodotto gli effetti previsti,  secondo i sindacalisti della Uilfpl, e non sarebbero affatto positivi.

«Il ritorno al tipo di gestione iniziale per giustificare la nomina dei coordinatori con il conseguente aumento della spesa, mai condiviso dalla Uil – scrive in una nota il segretario generale Enzo Santacesaria - ha creato una situazione di ingovernabilità del personale che emerge quotidianamente e che proietta gli effetti sul servizio erogato, sui caposala dei reparti e sugli stessi operatori che, ormai completamente disorientati, sentono sempre meno lo spirito di appartenenza e la volontà di offrire al massima collaborazione». 

Santacesaria punta il dito contro il management dell'azienda sanitaria, reo di aver ceduto a non meglio precisate indicazioni. «L'aver dato seguito a pressioni di varia natura, ma comunque interessate, per stravolgere un sistema che funzionava alla perfezione senza tener conto minimamente delle osservazioni, mai confutate, presentate con oggettività, con coerenza e con competenza da questa organizzazione, ha prodotto un'ennesima situazione di confusione e ingovernabilità, difficilmente correggibile, che andrà a stratificarsi su altre situazioni simili che rappresentano la massa del degrado che regna in tutta l'Asl». 

La situazione sopra rappresentata, fosse confermata, rappresenterebbe un serio problema per tutta l'azienda sanitaria: l'affondo di Santacesaria, infatti, non lascia spazio a interpretazioni. «Complimenti: se si insiste, il traguardo per fare entrare nell'alveo della "normalità delle partecipate" anche la Sanitaservice è a due passi. Purtroppo questo genere di danni è irreversibile e, pertanto, la Uilfpl non ha niente da chiedere o, meglio, una cosa ce l'avrebbe ma non è giunto ancora il momento adatto. La Uil, quindi, resta in attesa con atteggiamento estremamente critico che si compia a tutto tondo questo capolavoro».
 
Altri articoli di "Economia e lavoro"
Economia e lavoro
14/10/2020
Il taglio di voli operato da Alitalia ed altre compagnie da ...
Economia e lavoro
12/10/2020
SALENTO – Ciclicamente torna il tema della ...
Economia e lavoro
10/10/2020
L'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico ...
Economia e lavoro
01/10/2020
Le imprese avranno la possibilità di validare e ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...