Tornano i “Racconti nelle case del Parco”, a Torre Guaceto: un viaggio tra musica, teatro e natura.

sabato 15 agosto 2015
Un uliveto incantato, un cortile bianco e un'antica torre a ridosso del mare: ecco gli ambienti all'interno dell'oasi di Torre Guaceto, nei quali prende vita l'edizione 2015 dei “Racconti nelle case del Parco” e il concerto all'alba di Cesare Picco. 

Tre appuntamenti con la residenza teatrale Thalassia che, per tre date, incanta il pubblico con racconti, musica e paesaggi eccezionali. 

In programma, martedì 18 agosto André e Dorine, sabato 22 il concerto all'alba di Cesare Picco (tutto esaurito) e lunedì 24 Storia d'amore e alberi (entrambi gli spettacoli sono su prenotazione al 331.3477311).

L'edizione 2015 della rassegna estiva “Racconti nelle case del Parco”, ambientata nelle abitazioni dei contadini di Serranova, è un viaggio indietro nel tempo, un percorso lungo cinque anni, che parte dall’ultimo racconto portato in scena da Thalassia per arrivare al primo spettacolo prodotto. Un intenso percorso sentimentale, un progetto Teatri Abitati - Residenza Teatrale Thalassia, di Teatro Pubblico Pugliese e Regione Puglia, per scoprire come è cominciata una delle rassegne estive più amate dal pubblico, come è cambiata l'oasi di Torre Guaceto negli ultimi anni e come stia crescendo il lavoro della Residenza teatrale.

Il primo appuntamento della rassegna “Racconti nelle case del Parco” è martedì 18 agosto alle 21, con la tenera e straordinaria storia d'amore di André e Dorine (di Francesco Niccolini con Luigi D'Elia, regia Roberto Aldorasi e Francesco Niccolini) portata in scena nell'uliveto incantato di 'Ntonuccio lu calabrese. Una replica speciale per festeggiare il 95esimo compleanno di Antonio ('Ntonuccio). 

Il secondo appuntamento in programma per i “Racconti nelle case del Parco” è lunedì 24 alle 21, con Storia d'amore e alberi, nel cortile bianco di Pinuccio. Lo spettacolo, vincitore di rilevanti riconoscimenti come il Premio Eolo Awards 2011 per il teatro ragazzi e la menzione speciale al Festival Festebà, è dedicato all'amore e alla vita. Liberamente ispirato a “L’uomo che piantava gli alberi” di Jean Giono (di Francesco Niccolini con Luigi D’Elia, regia Francesco Niccolini e Luigi D'Elia), è la storia di un piccolo uomo dal passo da pinguino che entra in sala e con sé ha una valigia tenuta insieme da spago e ricordi.  

Tra gli appuntamenti estivi promossi da Thalassia a Torre Guaceto si rinnova anche un evento di rito, il concerto all'alba che, sabato 22 agosto, incanta il pubblico con il piano solo di Cesare Picco (posti già tutti esauriti). Il pianista improvvisatore, clavicordista e compositore giunge sotto la torre con il suo concerto, per la quinta edizione dell'evento musicale che ha già ospitato Arturo Saltieri (2011), Remo Anzovino (2012), Roberto Cacciapaglia (2013) e Alessandra Celletti (2014).

Per partecipare a tutti gli appuntamenti in programma è necessario prenotare il proprio posto al numero 331.3477311.
Altri articoli di "Cultura"
Cultura
09/10/2019
BRINDISI - Venerdì 11 ottobre - ore 18 - è ...
Cultura
09/10/2019
BRINDISI - Il cuore della città è diventato ...
Cultura
25/09/2019
Venerdì 27 settembre (ore 19) in programma una visita guidata al Palazzo ...
Cultura
11/09/2019
Al via un ciclo di presentazioni del catalogo della mostra ...
Regione Puglia è Comune di Brindisi quest’anno hanno unito le forze (soprattutti i soldi) per chiudere il ...