Università, Guadalupi: «Nessuna programmazione e nessun confronto, così il baratro è vicino»

giovedì 6 agosto 2015
«L'amministrazione Consales non perde occasione per dimostrare l'assenza totale di un programma politico e di linee guida, navigando a vista e muovendosi in funzione di trattative estemporanee che ogni componente delle diverse giunte che si sono susseguite nel tempo, pone in essere durante il suo breve mandato». 

Interviene così Pietro Guadalupi, consigliere comunale dei Conservatori e Riformisti che parla per nome e per conto dei gruppi di opposizione in consiglio comunale nel quale ricopre anche l'incarico di vicepresidente del consiglio.

«Ed è proprio a causa di questo continuo mutamento della giunta e dell'assetto della maggioranza (basti pensare ai 5 rimpasti, ndr) che la Città di Brindisi si trova di continuo a cambiare priorità e percorso politico – amministrativo. A sostegno di quanto appena affermato – prosegue Guadalupi - possiamo indicare, come esempio, quello che in questi mesi accade nel settore della pubblica istruzione e università. L'assessore, il professor Margherito, più volte ha partecipato a incontri con l'Unisalento senza aver preventivamente o successivamente trattato o concordato alcunché  nell'istituita commissione speciale università. Va da sé che negli incontri avuti con l'Unisalento ha portato avanti, come ormai accade spesso in questa legislatura, solo le proprie idee ed i propri punti di vista in merito alla situazione universitaria brindisina, ignorando e non curandosi dei consigli o pareri che predetta commissione consiliare avrebbe potuto dare. Il 18 agosto prossimo – conclude Guadalupi - il consiglio comunale sarà tenuto a esprimersi in merito alla delibera relativa ad un nuovo schema di convenzione con l'Università degli Studi di Bari per il triennio 2015/2017. Per tale delibera, che interesserà importanti risorse economiche, non si è data la possibilità alla Commissione di trattare e discutere attentamente. Noi riteniamo che l'argomento Università sia importantissimo per il futuro della città e dei cittadini e che è inaccettabile questo modo di fare improduttivo dell'amministrazione Consales. È impensabile che, data l'importanza dell'argomento, la commissione sia messa nell'obbligo di sottostare a decisioni provenienti dall'esterno e che sicuramente non terranno conto dell'assetto culturale e produttivo del nostro territorio».

 
Altri articoli di "Brindisi"
Brindisi
14/01/2021
BRINDISI - Oggi il sindaco Riccardo Rossi ha spiegato di aver contattato Edison ...
Brindisi
14/01/2021
BRINDISI - Il report Covid ricevuto oggi dalla Prefettura e ...
Brindisi
14/01/2021
BRINDISI – La magistratura sta facendo i necessari ...
Brindisi
11/01/2021
BRINDISI - Si è conclusa l’erogazione dei ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...