Torna il Ceglie Foord Festival: appuntamento con le eccellenze enogastronomiche l'8 e il 9 agosto

giovedì 23 luglio 2015
Ceglie Messapica, riconosciuta Capitale della Gastronomia pugliese, anche quest’anno rinnova il consolidato appuntamento del Ceglie Food Festival l’8 ed il 9 agosto prossimi.

L’evento 2015, suddiviso in 4 macroaree tematiche, conta circa 40 stands legati all’enogastronomia d’eccellenza.  Un entusiasmante percorso, tra piazze e vie del Borgo ottocentesco, che passa dai sapori autentici e genuini legati alla tradizione della nostra tavola, al gusto più spartano dello Street Food, arrivando ad un momento d’incontro tra le tipicità del Sud e la cucina internazionale.

Ogni passo una nuova scoperta, un’occasione di festa che vuole racchiudere in sè l’incontro di sapori, spettacoli gastronomici, momenti d’approfondimento, laboratori educativi, arte e musica; una due giorni di eccellenze e sperimentazioni, animata da Cooking Show che vedranno la presenza di Chef di fama internazionale, con un occhio puntato al sociale e al benessere.

Il Ceglie Food Festival è un’occasione di festa che vuole racchiudere all’interno della manifestazione un incontro tra sapori, spettacoli gastronomici, momenti d’approfondimento, laboratori educativi volti allo sviluppo del turismo, dell’imprenditorialità locale e della cultura dell’ospitalità.

Il progetto intende svilupparsi con un approccio trasversale tale da valorizzare le risorse enogastronomiche, ambientali, culturali, storico-artistiche, paesaggistiche, dell’artigianato e dell’agricoltura. Si pone tra l’altro come obiettivo l’interazione tra territori facendo rete tra i vari soggetti pubblici e privati chiamati a partecipare avendo cura di selezionare le eccellenze a disposizione.

Le quattro macro-aree tematiche saranno composte dagli stand espositivi corrispondenti al tema in cui sono inserite ed in ognuna di esse verrà organizzato uno spazio conferenze in cui, con calendario da definire, si alterneranno le varie realtà ospitate raccontando ognuno la propria esperienza e discutendo sul tema dell’area tematica a cui fanno capo.

Le stradine di raccordo delle 4 macroaree saranno caratterizzate dalla presenza di vari progetti scenografici che accoglieranno il turista regalando la possibilità di vivere un’esperienza a tutto tondo, che permetterà di vivere il territorio e le proprie tipicità non solo dal punto di vista enogastronomico, ma anche esperienziale, catapultandolo in una realtà che è quella contadina dei nostri nonni, quella a cui oggi anche noi guardiamo con amorevole nostalgia, fatta di cose semplici, di cibo che viene dalla terra e che racchiude in sé sapori che non hanno bisogno di essere elaborati per meravigliarci.

La caratterizzazione dei percorsi è pluridirezionale: percorso sensoriale delle spezie, usufruendo della partecipazione dell’Associazione Made in Carcere; pomodori “a pennula” appesi lungo una/due vie caratteristiche del centro storico a richiamo della tradizione pugliese che vede nei periodi estivi la preparazione di questi pomodori “a grappolo”; collocazione in punti strategici del percorso di più gruppetti di persone che portano la loro esperienza di lavoro tipico essenzialmente legato al cibo o alle tradizioni locali: vecchiette che preparano le orecchiette, trullari, artigiani, con la possibilità di organizzare dei mini-workshop di 20/30 minuti a cui il turista può prender parte portando poi a casa il lavoro elaborato.

L’evento è patrocinato dall’amministrazione comunale di Ceglie Messapica, in collaborazione con il “Gal - Alto Salento”, il “Mondo nel Piatto” e la “Med cooking school”.
Altri articoli di "Enogastronomia"
Enogastronomia
25/09/2017
La nuova edizione è stata curata da Marco Bolasco ...
Enogastronomia
17/08/2017
I prodotti "made in riserva" arrivano in ...
Enogastronomia
13/10/2016
Ottobre “al Vincotto” presso Eataly Bari: aziende salentine protagoniste con ...
Enogastronomia
25/09/2016
Straordinario debutto per il Salice Salentino prodotto ...
Sabato 19 agosto a Lecce, in piazza Libertini. “Best of Soul”, l'imperdibile tour di Mario Biondi, fa ...