Protesta del lungomare, il comitato dei lavoratori chiama a Brindisi gli assessori Caroli e Godelli

giovedì 5 febbraio 2015
Non si ferma la protesta dei commercianti del lungomare Regina Margherita di Brindisi. Lo annuncia Roberto Aprile, rappresentante dei Cobas del lavoro privato e portavoce della lotta.

«Il comitato spontaneo dei lavoratori del lungomare, che ha già raccolto adesioni anche dagli operatori presenti nei corsi principali della città, è stato ricevuto questa mattina dal sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, per una discussione sul tema centrale della protesta, la mancanza di parcheggi dovuta alla chiusura di quello di via del Mare. Nel corso della riunione, il sindaco ha illustrato lo sforzo realizzato dall'amministrazione comunale nel reperire nuovi posti auto, maggiori frequenze e gratuità della navetta bus da via Spalato. Si stanno organizzando, inoltre, una serie di eventi importanti proprio sul lungomare, da cui i commercianti possano trarre vantaggio».

Qualcosa, dunque, si muove ma il comitato non intende fermarsi qui, annunciando le prossime tappe della protesta. «Il comitato, pur riconoscendo gli sforzi fatti dall'amministrazione comunale, rilancia la lotta, invitando tutti i cittadini a partecipare a una manifestazione, mercoledì 11 febbraio, alle 9, davanti l’Autorità Portuale. Pensiamo che nessuno si possa sottrarre nel concorrere a trovare una soluzione a un problema che durerà almeno fino alla fine di maggio, tanto meno l’Autorità Portuale».

Sul lungomare Regina Margherita, fanno sapere dal Comune, nel tratto fra la sbarra dell’Autorità Portuale e l’inizio della zona pedonale, sarà consentita la sosta, così come tutto intorno a piazza Vittorio Emanuele II. Il primo cittadino, infatti, ha ottenuto la disponibilità del comandante della Capitaneria di Porto a limitare considerevolmente i posti-auto a loro disposizione e quindi sarà possibile creare decine di nuovi stalli “blu” destinati alla sosta breve. Altri cinque stalli sono stati ricavati nella piazzetta antistante l’ex ingresso del parcheggio di via del Mare, così come, per i soli due-tre mesi che occorrono per completare i lavori in via del Mare, sarà consentita la sosta a pagamento sul lato sinistro di corso Garibaldi, grazie alla momentanea rimozione dei vasi. Sia in corso Garibaldi che in piazza Vittorio Emanuele, la sosta sarà a pagamento dalle 8 alle 24 e non sarà valido alcun tipo di abbonamento. Il tutto, finalizzato ad agevolare la sosta breve, a beneficio dei commercianti.  A ciò si aggiunge che è stato tracciato il nuovo parcheggio di via Spalato che risulta già collegato con un bus navetta della Stp, rispetto al quale si sta tentando di intensificare le corse. 

Le azioni del comitato, comunque, non si fermano e non si limiteranno ai sit in e alle manifestazioni. «Il comitato ha ottenuto la garanzia che il sindaco inoltrerà una richiesta d'incontro con l’assessore al lavoro della Regione Puglia, Leo Caroli, dove discutere eventuali problematiche occupazionali derivanti da questa difficile situazione. Una richiesta d'incontro sarà fatta pervenire anche all’assessore al turismo della Regione Puglia, Silvia Godelli, alla quale si chiederanno interventi significativi per la nostra città da sempre trascurata».
 
Altri articoli di "Brindisi"
Brindisi
14/01/2019
Dopo 18 ore di serrate indagini è stato fermato l’autore del tentato ...
Brindisi
14/12/2018
Sequestro e indagini della Capitaneria per accertare che la ...
Brindisi
14/12/2018
Sul tir con targa greca erano stipati 145 colli ...
Lunedì 5 novembre prima assoluta: Vessicchio dirige "I solisti del sesto armonico". La stagione ...