Il cinema salentino sbarca in Francia, al Festival di Annecy

lunedì 6 ottobre 2014
Dall'8 al 14 ottobre la Puglia cinematografica ospite al Festival di Annecy, vetrina del cinema italiano in Francia. Proiezione speciale per “In grazia di Dio” di Winspeare, in concorso “Buongiorno Taranto”, di Pisanelli.


Tre storie rappresenteranno la Puglia cinematografica e l’Apulia Film Commission al Festival di Annecy, dall'8 al 14 ottobre. Si rinnova difatti l’appuntamento con il più famoso festival del cinema italiano in Francia, manifestazione in cui viene presentato il meglio della produzione cinematografica italiana. Tra i film in programma, anche un pezzo di salento con “In grazia di Dio” di Edoardo Winspeare.

Acclamato alla 64^ edizione del Festival Internazionale di Berlino (sezione “Panorama”), nonché inserito nella short list dei film italiani in gara per gli Oscar per il migliore film in lingua non inglese, “In grazia di Dio” di Edoardo Winspeare sarà programmato, sabato 11, come proiezione speciale. Girato interamene nel Salento– Lecce, Giuliano di Lecce, Casarano, Maglie, Tricase e Corsano -, è interpretato da attori non professionisti e racconta la storia di quattro donne di una stessa famiglia in un piccolo paese del basso Salento ai nostri tempi di epocale crisi economica. Il film è stato sostenuto da Apulia Film Commission con un finanziamento totale di 101.216,00 euro (Apulia National & International e Hospitality Film Fund).

Due invece i lungometraggi in concorso, che hanno sempre a che fare con il tacco d'Italia: “Noi siamo Francesco” di Guendalina Zampagni e “Il venditore di medicine” di Antonio Morabito.

“Noi siamo Francesco” di Guendalina Zampagni, girato a febbraio scorso tra Conversano, Rutigliano, Monopoli, Polignano a Mare e Bari, è una storia vera di disabilità non priva di elementi drammatici, ma in chiave di commedia con un coinvolgente lieto fine realmente accaduto. Protagonisti della vicenda sono Elena Sofia Ricci, Mauro Racanati e Gabriele Granito. Il cast si completa con Paolo Sassanelli, Mariolina De Fano, Luigi Diberti, Cristiana Vaccaro, Gelsomina Pascucci e Diletta Acquaviva. L’Apulia film Commission ha contribuito alla realizzazione del film con un finanziamento pari a 130. 961 euro (tra Apulia National & International Film Fund e Hospitality Fund).

“Il venditore di medicine” di Antonio Morabito (Classic), girato a Bari nell’ottobre del 2012, è un film che parla delle dinamiche sociali e di potere tipiche dell’Italia dei nostri giorni, attraverso le vicende di un informatore medico disposto a tutto, a corrompere, a ingannare, a tradire la fiducia delle persone a lui più vicine, pur di mantenere il suo posto di lavoro e il suo stile di vita agiato. Protagonisti della storia sono gli attori Claudio Santamaria, Isabella Ferrari, Evita Ciri, Roberto De Francesco, l'oriundo salentino Ignazio Oliva, Paolo De Vita, Alessia Barela e Pierpaolo Lovino. Il film è stato sostenuto da AFC con74.584 euro (tra Apulia National & International Film Fund e Hospitality Fund).

Il documentario “Buongiorno Taranto” di Paolo Pisanelli, girato tra Taranto, Statte, Massafra e San Giorgio Jonico, partecipa invece alla sezione documentari. E' una storie ai confini della realtà dalla città più avvelenata d’Europa. Un film realizzato insieme agli abitanti della città, con la partecipazione dell’attore Michele Riondino. Il documentario è stato finanziato da AFC con16.182 euro (fondi Apulia National & International Film Fund.


 

Altri articoli di "Cinema"
Cinema
04/07/2020
“A partire da luglio ricominciano i festival ...
Cinema
21/02/2020
L’inaugurazione avverrà il prossimo 4 marzo. ...
Cinema
20/02/2020
TUTURANO - I Carabinieri della locale Stazione, a ...
Cinema
10/10/2019
MESAGNE - “Si tratta di investire su una scommessa che la nostra città ha ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...