“Festival della filosofia politica”: da Zei incontro su potenzialità e insidie del web

giovedì 18 settembre 2014
Venerdì 19 settembre da Zei secondo appuntamento con il “Festival di filosofia politica”. Oggetto dell'incontro, il web. Organizzano Filosofia in ¾ e Libreria Ergot.

Arriva al secondo appuntamento nello Spazio sociale Sociale Zei il “Festival della Filosofia Politica”, che mira a costruire uno spazio di discussione e riflessione intorno alle dinamiche e ai temi della filosofia. Realizzato in collaborazione con Filosofia in ¾ e Libreria Ergot, grazie anche al contributo del Cds dell'Università del Salento, ospiterà in questo incontro il Collettivo Ippolita, un gruppo di ricerca composto da hacker e agitatori sociali, che proporrà il tema “La rete è libera e democratica: falso!”.

I relatori si confronteranno con il pubblico sul delicato tema delle potenzialità e insidie del web. “Crediamo in una Rete libera, democratica, gratuita, trasparente, imparziale” spiegano. “Crediamo in una Rete rivoluzionaria, capace di rovesciare le gerarchie stabilite a favore di una partecipazione ampia, diffusa, popolare. Crediamo nella circolazione gratuita di contenuti, contro lo strapotere di cartelli mediatici e obsoleti detentori di copyright. Ci crediamo, ma niente di tutto questo è vero: Rete aperta non significa Rete libera, perché ha i suoi pochi, potentissimi padroni. Pubblicare in Rete non significa rendere pubblico. La libertà non è gratuita, costa cara. Rete libera e democratica? E dove stanno i dati dei cittadini? Nelle mani di chi? Per cosa vengono usati? E come si può invertire la tendenza alla delega tecnocratica?”.

Tra i saggi pubblicati dal collettivo, che ama definirsi “un server e una comunità di scriventi, un crocevia per condividere strumenti e competenze tra i linguaggi del digitale e i linguaggi della scrittura”, Luci e ombre di Google (Feltrinelli 2007), Nell'acquario di Facebook (Ledizioni, 2013).

“In questo festival non c'è nessuna passerella di grandi nomi accademici” spiegano gli organizzatori “ma un'attenzione particolare a chi da anni cerca di diffondere una cultura oltre le logiche commerciali e accademiche".
Gli incontri continueranno durante tutto il X anno di Zei Spazio Sociale.

Dopo la presentazione e il dibattito seguirà PapaMassi reggae dj set.

I prossimi appuntamenti del Festival sono: 27 settembre Giuliana Sgrena “Le rivoluzioni violate”; 30 settembre Alain Badiou “L'ipotesi comunista”.

L'ingresso allo Spazio Sociale Zei è libero e gratuito, previa sottoscrizione alla tessera Arci.

Appuntamento Venerdì 19 settembre a partire dalle ore 19.30, Spazio Sociale Zei,  Corte dei Chiaramonte, 2  - Lecce.

 

Altri articoli di "Web"
Web
09/10/2017
In onda ieri su Italia 1 il video dell'incontro tra la cantante salentina e il suo ...
Web
05/09/2017
Uno spettacolare vortice di terra e polvere è stato ripreso ieri mattina ...
Web
17/08/2017
Compleanno pugliese per la popstar, che si è fatta ...
Web
08/08/2017
Tutti col naso all'insù ieri sera per lo spettacolo dell'eclissi di luna, andato ...
Lunedì 5 novembre prima assoluta: Vessicchio dirige "I solisti del sesto armonico". La stagione ...