Casa-museo di Leandro, San Cesario chiama, Bray risponde: verso il vincolo della Sovrintendenza

martedì 13 agosto 2013
Ieri mattina sopralluogo della Soprintendenza al Santuario della Pazienza e alla Casa-Museo di San Cesario. Verso l’apposizione del vincolo per l’opera di Ezechiele Leandro.


“Tutto il possibile per tutelare l’opera di Ezechiele Leandro e quel 'Santuario della pazienza' che dell’opera artistica di Leandro rappresenta una sorta di summa immaginifica e meravigliosa”.

Se non è allarme rientrato, poco ci manca. Finalmente si è acceso il faro istituzionale sull'opera dello straordinario artista salentino. Così il grido di aiuto lanciato nei giorni scorsi - che raccontava di una storia di degrado, abbandono, strane vendite delle opere - è stato raccolto anche ai 'piani alti'. Grazie alla bagarre sollevata dai cittadini, operatpri culturali, dall'amministrazione e dal parlamentare Salvatore Capone, la storia della casa-museo a rischio smantellamento è stata presa a cuore anche dal Ministro Massimo Bray, che si è prodigato per attivare la macchina della burocrazia.

Ieri mattina una delegazione di tecnici ed esperti della Soprintendenza ai Beni storici e artistici e ai Beni architettonici hanno effettuato finalmente un sopralluogo nella Casa–Museo di Leandro e nel Santuario della Pazienza, acquisendo documentazione, fotografando quel che resta delle opere pittoriche e filmando l’intero Giardino.

L'obiettivo, come d'altra parte richiesto anche da uno degli eredi, Antonio Benegiamo, è arrivare ad apporre sul luogo un vincolo per impedire la dispersione delle opere, e in ogni caso l’avvio dell’iter per la salvaguardia dell’opera di Ezechiele, non escludendo il coinvolgimento del Nucleo Tutela Patrimonio Artistico dei Carabinieri.

“Sono estremamente grato al Ministro Bray”, ha affermato un soddisfatto sindaco di San Cesario Andrea Romano, “per la celerità con cui ha accolto la sollecitazione di Salvatore Capone e la richiesta d’aiuto dell’Amministrazione di San Cesario. Il Comune in questi anni ha promosso numerosissimi progetti volti a sostenere la conoscenza della figura e del lavoro di Ezechiele, con il varo di numerose iniziative e la realizzazione di progetti editoriali, in un rapporto con gli eredi peraltro non sempre facile. Quelle di Leandro sono opere uniche, e non è fuor di luogo affermare che un filo resistentissimo lega l’opera dello scultore alla storia della comunità di San Cesario, un’appartenenza intima e simbolica di enorme valore che in questo momento ha bisogno dell’impegno di tutti per essere difesa. D’altra parte sono stati proprio alcuni miei concittadini, circa due settimane fa, a lanciare l’allarme quando hanno notato il trasferimento di alcuni blocchi scultorei, che poi abbiamo verificato essere destinati al Must per una collettiva sulla scultura salentina contemporanea”.

D’altra parte agli occhi di chi stamane ha partecipato al sopralluogo il Santuario della Pazienza è apparso, nonostante le condizioni di degrado, un luogo di grande bellezza, culla di una esperienza artistica originaria e unica, di potente forza visionaria ed inquietante bellezza.

“Le opere di Leandro sono proprietà privata”, puntualizza il sindaco, “e così l’intero terreno che ospita anche il Santuario della Pazienza. Nonostante questo abbiamo fiducia che anche per gli eredi salvaguardare l’opera di Leandro e permetterne una conoscenza puntuale ed approfondita sia un obiettivo importante. E spero che su questo si possa anche avviare un confronto sereno e costruttivo. Non è un caso d’altra parte, se all’opera di Leandro si siano interessati importanti studiosi d’arte contemporanea nazionali e internazionali, come peraltro testimonia il dossier sull’opera di Leandro che per noi sta curando Luigi Negro, sensibile operatore culturale ed attento critico d’arte il cui sapere si sta rivelando per noi, anche in questa occasione, prezioso”.

mp


Sullo stesso argomento:
Allarme per la casa-museo di Leandro: smantellamento in corso

Casa-museo di Leandro: il nipote racconta

 







 

Altri articoli di "Arte e archeologia"
Arte e archeologi..
03/01/2021
La notizia è di quelle importanti e risale alle ...
Arte e archeologi..
19/10/2020
Il Covid-19 non ha fermato Loi di Campi, che continua a regalare autentiche perle rare ...
Arte e archeologi..
24/07/2020
"Ci sono vite che capitano e vite da capitano", ...
Arte e archeologi..
29/03/2020
In questi tempi inquieti e incerti, in cui tra le ...
«No Bomb, Yes Love» è il concerto di Eugenio Finardi, Bungaro, Raffaele Casarano e Mirko Signorile ...